Pirati o eroi?

Il Giappone sospende la caccia alle balene nell'Antartico. Una grande vittoria per gli attivisti di Sea Shepherd, gli eco-pirati nati da una costola di Greenpeace ma che utilizzando mezzi completamente diversi dai "pacifisti verdi".

Sea Shepherd nasce dall'uscita da Greenpeace di uno dei tre fondatori, Paul Watson. Secondo Paul i metodi pacifisti usati da Greenpeace spesso si dimostrano inefficaci in contesti internazionali, per questo motivo ha deciso di proteggere gli oceani e gli accordi internazionali con la forza, ad esempio appoggiando una intenzionale politica di danneggiamento e sabotaggio alle navi che non rispettino i trattati internazionali sulla caccia ai cetacei.

Dopo una serie di attacchi dei pirati alle navi nipponiche "fuorilegge", il governo giapponese ha deciso di far rientrare con anticipo le sue navi per garantire la sicurezza della flotta.

Bisogna precisare che c'è una moratoria internazionale del 1986 che vieta la buy proscar online caccia commerciale alle balene ma ogni anno il Giappone, introducendo il concetto di "caccia a fini scientifici", l'aggira facilmente.




post successivo:
L'abitudine al rumore
post precedente:
Edilizia in-sostenibile!

Associazione di promozione sociale, culturale e sportiva dilettantistica Greensharing - Via Mazzini 166, 65122 Pescara, Italy - P.Iva 01896240684 - Privacy